"Immateria" inserito in Amazon Prime Reading Italia

03.12.2018

A partire da stasera e per qualche mese per tutti gli utenti Prime sarà possibile scaricare gratuitamente il romanzo di fantascienza "Immateria"


È il mio secondo romanzo scelto da Amazon per essere incluso fra i titoli disponibili per gli abbonati. Il primo, inserito in occasione dell'inaugurazione del servizio, è "Quella Notte il Vento", che sarà gratuito ancora per pochissimo.


Clicca sulla copertina per approfittare della promozione!

SINOSSI

Leonardo è immobile, in piedi nel corridoio, a occhi chiusi. Sa che, quando troverà il coraggio di aprirli, sarà tutto diverso. Un po' già lo prevede: oltre le palpebre è apparso un chiarore incongruo, in contrasto col buio intravisto prima che Marzio chiudesse la porta alle sue spalle; sul viso e fra i capelli sente un vento strano, evocativo, profumato di terra umida; e la torcia elettrica che teneva in mano, per darsi coraggio... adesso sembra proprio l'impugnatura di una spada. 
«È soltanto una visione» ripete a se stesso. Ma sa che, se oserà andare avanti, il corridoio si attiverà anche a livello fisico, oltre che mentale, trascinandolo in un viaggio vertiginoso che terminerà, quasi certamente, su un pianeta alieno. 
«C'è solo una cosa che ho bisogno di sapere» ha chiesto a Silvia prima di scendere nel sotterraneo. «Qual è il vostro scopo? Di cosa andate in cerca?».
«Lo scopo ultimo sarebbe entrare in contatto con un'altra civiltà...». 
E appunto un'altra civiltà lo attende alla fine del viaggio. Due popoli che vivono in precario equilibrio, ognuno a spese dell'altro, dilaniati da una guerra millenaria, fratricida, incredibilmente crudele, impossibile da fermare... 
Leonardo imparerà a vivere secondo i ritmi di Sostanza; ogni singolo giorno si confronterà con la sua natura ostile, primitiva, ma anche illuminante. Sa che sopravvivrà: l'unica sua certezza è quella del ritorno. 
Ma si troverà di fronte a risposte che non cercava e a un dilemma da risolvere: «Quali forze saresti disposto a muovere, se scoprissi che il tuo posto nel mondo non è nel tuo mondo?».